Aree

Immacolata 2015

Madre di Misericordia

   Immacolata 2015

 

Maria madre di Misericordia

 

 

Con il suo Sì nell’annunciazione Maria ha reso possibile la realizzazione del piano divino della salvezza, ha dato al Figlio la possibilità di rivelarsi al mondo con l’incarnazione e lo ha seguito fino alla croce. Qui la misericordia di Madre e Figlio raggiunge il suo culmine. Ecco perché il segno della Croce.

Oggi però questo lo sperimentiamo nell’Eucaristia, sorgente di grazia e attributo primo dell’essere e agire di Dio per il mondo intero. Ecco perché nell’iconografia vediamo scendere dall’Ostia Santa dei raggi che attraverso Maria raggiungono il mondo tutto.

Noi, accostandoci all’Eucaristia e vivendola, siamo ripieni di ogni dono di pace, di gioia, di conversione e di speranza. Gesù Eucaristia ci attende sempre. Impariamo da Maria donna Eucaristica a vivere questo dono ineffabile della misericordia per noi e per il mondo intero.

Le rondini che vediamo sparse rappresentano noi peccatori. Nel cammino della vita incontriamo degli ostacoli che impoveriscono, ci fanno sperimentare la nostra debolezza e quindi sentiamo il bisogno di salvezza, di Maria rifugio dei peccatori. Per mezzo di Lei possiamo accostarci al trono di grazia Gesù ed essere toccati dalla sua tenerezza.

Questa verità tanto consolante di Maria è stata lungo i secoli vissuta da tutta la Chiesa: i teologi l’hanno illustrata, il magistero l’ha predicata, scrittori e poeti l’hanno cantata.

Anche noi con confidenza ci poniamo sotto il suo sguardo e così preghiamo:

Salve o torrente di misericordia,

fiume di pace e di grazia,

splendore di purezza, rugiada delle valli.

Madre di Dio e Madre di perdono.

 

Ancella e Madre santissima del Verbo,

nella profondità della tua misericordia

accogli il popolo che a te ricorre.

 

Poiché non abbiamo alcuna fiducia

a causa dei nostri peccati,

supplica tu per noi Colui che è nato da te,

o Vergine Madre di Dio.

 
Esci Home