Aree

Una Solennità di...Fraternità!

15 Agosto: giornata di festa per le sorelle in formazione iniziale in Italia

   UNA SOLENNITA’ DI… FRATERNITA’!

 

15 Agosto: giornata di festa 

per le sorelle in formazione in Italia

 

E’ ormai parte delle nostra tradizione quella di vivere la Solennità dell’Assunzione di Maria, come occasione di fraternità che riunisce le giovani delle diverse tappe della formazione iniziale: giovani nel cammino del postulato, del noviziato, dello juniorato e le sorelle che festeggiano 5° e 10° di professione religiosa.

Da alcuni anni questa giornata è soprannominata “FORMATION DAY”, ossia il giorno della formazione, momento di festa, di incontro all’insegna di quell’”unità nella stessa vocazione” che ci fa crescere come sorelle in cammino in una sorta di “cordata”.


Nella bella cornice verdeggiante della comunità di Casa San Giuseppe, non c’era inizio migliore che una festosa Celebrazione Eucaristica in cui due sorelle juniores, sr Maria Budau e sr Maria Josè Viteri, hanno rinnovato il loro Sì a Dio nel dono della propria vita.


In quelle mani poste fra le mani di Madre Emma, come segno di donazione a Dio attraverso la nostra famiglia religiosa, anche noi con loro abbiamo offerto la nostra giovane vita a quel Padre che ci chiama a seguire il Figlio come Figlie del Suo Cuore e di quello di Maria, donna, discepola e apostola.





La giornata è proseguita con un ricco e intenso programma che ha visto impegnate tutte le giovani nella preparazione di un pranzo etnico che ha voluto esprimere e valorizzare le ricchezze culturali e culinarie dei diversi Paesi di provenienza (India, Kenia, Costa d’Avorio, Romania, Polonia, Equador, Italia).





Nel pomeriggio soleggiato le sorelle si sono dilettate con giochi e gare sportive, in una sorta di “Olimpiadi” in cui mettere “in gioco” energie, gioia di stare insieme e tanto divertimento.














A Maria, donna del Sì, ci siamo rivolte con la preghiera del Rosario, affidando al Suo Cuore di madre, le giovani che nelle diverse nostre province religiose stanno vivendo le varie tappe del cammino formativo, perché ciascuna accolga la grazia del dono ricevuto della Vocazione e risponda con coraggio e fedeltà alla Sua chiamata nella nostra Famiglia.


Dopo la cena tipicamente italiana, preparata dalle nostre giovani postulanti e novizie italiane, abbiamo vissuto una veglia itinerante che ha ripercorso attraverso la Parola di Dio, il significato e l’orizzonte di ogni tappa formativa, per concludere davanti a Lui “legate” ad un filo che ci tiene unite e ci fa essere in “cordata”.

Grazie a Madre Emma, , a Suor Pasqualina, Superiora Provinciale e alle sorelle consigliere che hanno voluto trascorrere questa giornata di gioia con noi!

 

 
Esci Home