Iniziative e materiale

Il coraggio della santità

passi di vita quotidiana

   IL CORAGGIO DELLA SANTITA’:

passi di vita quotidiana!

 Esperienze di animazione parrocchiale

per conoscere San Giovanni Antonio farina

 

In questi mesi che hanno preceduto e seguito la canonizzazione di San G. A. Farina diversi sono stati i momenti di animazione che abbiamo vissuto nelle nostre realtà parrocchiali e nei gruppi giovanili che hanno chiesto di conoscere più a fondo la figura e il messaggio di questo nuovo Santo.

Tra questi, i giovanissimi e i giovani della Parrocchia di Gambellara, luogo particolarmente significativo, paese natio del nostro Santo, che in due momenti differenti hanno avuto modo di incontrare la bellezza della santità di un loro concittadino.

I ragazzi hanno colto il fascino per una santità non “troppo alta”, quasi inaccessibile, o d’altri tempi, ma come uno “stile di vita” di tutti i giorni, attraverso scelte di coraggio quotidiano nei contesti più comuni, là dove ci è chiesto di vivere con autenticità il nostro essere battezzati e cristiani.

 

Nel mese di novembre, alla vigilia della canonizzazione, anche la comunità parrocchiale di Madonna di Buja (Udine), dove la presenza dorotea è arrivata dopo il tragico evento del terremoto  che colpì la regione del Friuli nel 1976 per sostenere l’opera di ricostruzione di questi territori, ha vissuto un weekend di animazione per far conoscere il messaggio di santità del nuovo Santo.

I bambini e i ragazzi sono  sempre molto recettivi e hanno saputo guardare sì al Santo, ma soprattutto all’uomo, al giovane prete Giovanni Antonio, capace di stare e giocare con quelle bambine che trovava lungo le strade e nelle piazze.

Invitati a “pensare” come poter realizzare anche loro quella “carità intelligente”, distintivo del giovane prete Farina, hanno saputo guadare alla realtà del loro paese, della loro parrocchia e “ideare” un’azione di carità originale!

 

Nel mese di marzo la condivisione è stata vissuta con la comunità di Lavello (Potenza); momenti forti e intensi di spiritualità e di fraternità che hanno lasciato il segno in chi ha accolto e in chi ha donato un po’ del suo tempo trovandosi con il cuore caldo di relazioni e colmo di gratitudine.

 

Ci stiamo organizzando per condividere, nei mesi di aprile e maggio, altre esperienze con le parrocchie di Cereda (Vicenza), Noale (Venezia), Villa D’Adige (Rovigo) e San Vito di Valdobbiadene.

 

Lasciamo che San Giovanni Antonio Farina parli ancora a tanti altri ragazzi, giovani e adulti che possono trovare in lui un compagno di viaggio…sui passi di una santità che rende entusiasmante l’avventura della vita!

 

                       

 
Esci Home