Chi siamo

Origini

L’Istituto nasce nel 1836 a Vicenza, ad opera di Giovanni Antonio Farina. Appena ordinato sacerdote nel 1827, don Antonio viene nominato cappellano della parrocchia di san Pietro in Vicenza, una delle più popolose e più povere della città. Qui egli viene incaricato della direzione della "Pia Opera di santa Dorotea", un'istituzione fondata per la sorveglianza e la formazione della gioventù femminile. Esisteva in parrocchia pure la "Scuola di Carità" per l'istruzione e l'educazione cristiana delle fanciulle povere, abbandonate ad accattare per le strade. La scuola, declinata dopo poco tempo per l'inefficacia dell'organizzazione, viene affidata al giovane cappellano don Giovanni Antonio.

Egli con felice intuizione nel 1831 fonde le due istituzioni in un'opera nuova e originale; scrive il regolamento per i direttori, per le maestre e le fanciulle e imprime alla nuova scuola una marcata vitalità tanto da renderla in breve tempo fiorente ed attiva. Ben presto però il Farina si avvede che maestre laiche non possono realizzare in continuità un ideale di educazione con quella dedizione totale e disinteressata che lo scopo dell'opera richiede. Dapprima titubante, è spinto infine da necessità imperiosa a fondare un istituto religioso che assicuri "maestre di provata vocazione, consacrate al Signore e dedite interamente all'educazione delle fanciulle povere".

 
 
Esci Home